GUERRIERO DELLE SABBIE

Ogni tanto ho un irresistibile impulso di colorare. Mi siedo alla mia scrivania, estraggo dal cassetto la mia tavoletta grafica e comincio ad abbozzare. Lo ammetto, non mi dispiacerebbe imparare seriamente a pitturare, ma per adesso, da bravo fumettaro, non riesco proprio a staccarmi dal concetto di linea. Anche perché rendere plastico e realistico un oggetto (o una figura, o un disegno come questo) è molto difficile, servono tempo, pratica e conoscenze che attualmente, ahimè, non ho.

Il risultato mica è malaccio, per carità, c’è ancora tanto da lavorare. Però mi fa pensare che, se avessi realmente le conoscenze artistiche giuste, chissà quante immagini che sono nella mia mente potrei mostrarvi.

guerriero-delle-sabbie

Annunci

FALLIMENTO CRITICO

Concittadini, bentornati! Per chi di voi si ricorda, un paio di settimane fa avevo portato a termine un progetto che mi ha tenuto occupato per un po’ di tempo. Avevo postato le tavole consequenziali, mi avevate detto la vostra opinione, bla bla bla. Vi avevo inoltre avvisato che, nel caso non fosse andata bene, avrei semplicemente ignorato la cosa e sarei andato avanti tranquillamente.

Ebbene, il giorno delle scadenze è arrivato! E… Come i più scaltri di voi avranno notato dal titolo, la cosa non è andata in porto. Ma perché ho deciso di parlarne? Perché sono sadico? No, nulla di tutto questo. Il fatto è che, dato che seguite questo blog (e quindi me), mi sembrava giusto informarvi sui miei successi e sui miei fallimenti. Un segno di gratitudine e fedeltà, insomma.

Cosa? Come mi sento? Ah, benone! Lo si può vedere anche dalla seguente vignetta:

autostima-16-05-2016

Alla prossima!

Leo.

LA MASCHERA DELL’ELEFANTE

Cari amici, non so se avete notato le otto pagine che ho pubblicato in queste settimane, ossia dall’apertura di questo blog. Se si, sapete che sono per un progetto, e sapete pure che sono consecutive. Però non sono del tutto complete, e nel vostro intimo, proprio accanto a Chilly, sapete che manca una componente fondamentale perché siano apprezzate appieno: il lettering!

Gli antichi maestri fumettari dicevano: “un fumetto deve essere perfettamente leggibile anche senza parole“. Se questo è vero, avreste già dovuto capire tutte le cose fondamentali di questo progetto, ma siccome non è che delle mie capacità creda proprio fino in fondo, ho deciso di ri-pubblicarlo nella sua forma completa e definitiva. La trama è proprio come ve la immaginavate? Oppure pensavate che fosse una storia d’amore zoofila tra un elefante e una cubista minoica? Fatemi sapere nei commenti!

pagina-1 Continua a leggere